0000001822
CONSULTA LA LISTA DEI PROFESSIONISTILIBERI
 
 
 
 
 
 
Appuntamenti
Per non dimenticare le vittime del terremoto del 24 agosto ad Amatrice, a sette anni dall'alluvione del 1°ottobre di Giampilieri  (29-09-2016)
Commenti: 0    |    Letto: 804 volte

Sabato 1° ottobre con Addiopizzo dibattito su “Etica e responsabilità delle professioni nei processi economici e di governo del territorio”.

La riqualificazione urbana attraverso l’investimento collettivo di Addiopizzocard è una delle iniziative dell’XI Festa del Consumo Critico di Addiopizzo che si svolgerà a Palermo in Piazza Magione dal 30 settembre al 2 ottobre (in allegato i programmi): nel corso dell’evento sarà inaugurata un’area giochi per bambini realizzata con i fondi e le idee degli aderenti ad Addiopizzo. Una risposta diretta da parte dei cittadini per la gestione del territorio per consentirne la sua fruizione secondo i previsti parametri di qualità, per la rigenerazione sociale ed economica urbana, per garantire il diritto alla sicurezza abitativa.

Una problematica che periodicamente si ripresenta tragicamente. Il terremoto del 24 agosto ad Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto, o le alluvioni come quella di Giampilieri, per cui proprio il 1° ottobre ricorre il settimo tragico anniversario, evidenziano il peso delle responsabilità dei professionisti e dell’inadeguatezza dei relativi strumenti di programmazione, nonché delle azioni per il contrasto agli abusi ed agli illeciti tecnici ed amministrativi.

ProfessionistiLiberi il 1° ottobre alle ore 11,00 organizza insieme ad Addiopizzo a Piazza Magione un incontro-dibattito dibattito su “Etica e responsabilità delle professioni nei processi economici e di governo del territorio” proponendosi di contribuire all'analisi del ruolo dell’Etica e della responsabilità dei professionisti nelle attività economiche e di governo del territorio, in relazione alle relative conseguenze sulla qualità e la sicurezza nella realtà del nostro Paese, ai principi dell’Etica comportamentale ed al ruolo sociale dei professionisti previsto nel nostro Ordinamento Statale.

I condizionamenti criminali e mafiosi, l’abusivismo edilizio e la vetustà del patrimonio urbanistico in relazione al rischio sismico ed al rischio idrogeologico, richiedono un rafforzamento etico-professionale degli operatori del settore, sia nel settore privato sia nella Pubblica amministrazione, nonché un adeguamento e coordinamento degli strumenti di prevenzione e di contrasto da parte delle Istituzioni e degli Ordini professionali.

Il dibattito prevede le seguenti relazioni:

Ing. Andrea Valenti - Vicepresidente dell’Associazione ProfessionistiLiberi

Introduzione e coordinamento del dibattito

Ing. Vincenzo Daino - Consiglio di Disciplina dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Palermo - Associazione ProfessionistiLiberi

L’attività professionale tra obblighi deontologici e ruolo sociale nella realtà economica

Dott. Geologo Gian Vito Graziano - Consulente della Struttura “Missione Italia sicura” presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri

Responsabilità professionale nella gestione del rischio idrogeologico e sismico

Prof. Giuseppe Savagnone - Pubblicista e Docente presso l’Università LUMSA di Palermo

Etica e deontologia professionale

Dott. Leonardo Agueci - Direzione Distrettuale Antimafia  Procuratore Aggiunto presso il Tribunale di Palermo

La diffusione delle condotte illecite e ruolo dei professionisti nel contrasto alla criminalità organizzata

Associazione Addiopizzo

Il professionista e l’investimento collettivo

 
 
Commenti
Puoi aggiungere un tuo commento all'articolo solo dopo aver effettuato l'accesso.
 
 
Nessun commento all'articolo.