0000001822
CONSULTA LA LISTA DEI PROFESSIONISTILIBERI
 
 
 
 
 
 
News
Rivendicare ed esercitare il diritto/dovere di lavorare nell'interesse della pubblica amministrazione  (30-05-2017)
Commenti: 0    |    Letto: 384 volte

Plauso e sostegno alla dirigente della regione Sicilia Dott.ssa Dorotea Piazza che con la sua attività ha correttamente adempiuto alle sue responsabilità professionali, e con le sue denunce ha contribuito all’attività della Magistratura che, con l’inchiesta “Mare Monstrum”, il 19 maggio scorso ha scoperchiato lo scandalo dei trasporti marittimi in Sicilia portando agli arresti per corruzione di Girolamo Fazio, deputato regionale e candidato sindaco di Trapani, dell'armatore di “Liberty Lines” Ettore Morace e del consulente, coordinatore della segreteria particolare dell’Assessore regionale alle infrastrutture e mobilità, Giuseppe Montalto, nonché al coinvolgimento nelle indagini del gruppo dei Franza di Messina, del sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture Simona Vicari, del presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, dell’ex Presidente del CGA Raffaele De Lipsis.

Plauso al Sindaco di Ustica che il 23 maggio ha convocato il Consiglio comunale per esprimere “vicinanza, solidarietà e sostegno” alla dott.ssa Dorotea Piazza. “Sono orgoglioso di godere della stima della dottoressa Piazza, dirigente regionale che con il suo coraggio e la sua determinazione sta contribuendo a moralizzare il settore del trasporto pubblico marittimo – ha detto il Sindaco di Ustica Attilio Licciardi -, a difendere l’interesse della Pubblica amministrazione, a determinare un risparmio per le casse pubbliche e a dimostrare che ci sono tanti pubblici dipendenti fedeli all’Istituzione nella quale lavorano. La politica tutta prenda esempio da questi concreti atti di legalità e di trasparenza” ha concluso il primo cittadino. (AdnKronos)

L’esempio della Dott.ssa Dorotea Piazza come anche dei tanti professionisti che, nella pubblica Amministrazione come nella libera professione, quotidianamente svolgono il proprio lavoro rispettando l’etica professionale ed il principio deontologico di conservare la propria autonomia tecnica e intellettuale, rispetto a qualsiasi forma di pressione e condizionamento esterno di qualunque natura, sia di stimolo agli Ordini professionali ed alle Istituzioni pubbliche anticorruzione affinchè prendano posizione e adempino con efficacia alle proprie funzioni di prevenzione e di perseguimento delle infrazioni a tutela della legalità.

Prima l'annullamento in autotutela nel 2015 del bando pubblico per i servizi marittimi per le Egadi e le Eolie, poi la presentazione nel 2016 di un esposto alla Procura della Repubblica. Come detto all’ANSA dalla Dott.ssa Dorotea Piazza "sono stati anni difficili nei quali ho avuto al mio fianco solo i miei direttori: prima Giovanni Arnone, poi Fulvio Bellomo, e il mio staff. Tutte le altre Istituzioni ci sono state lontane. Non siamo eroi. Abbiamo avviato la revisione della regolamentazione dei bandi, ma in questo lavoro ho trovato solo dei muri di gomma" (ANSA).

L’esempio del Sindaco di Ustica indichi ai rappresentanti dei cittadini nelle Istituzioni, che abbiano veramente a cuore gli interessi leggittimi della collettività, che l'unica scelta degna per un Paese civile è che si schierino affinchè all’interno dei partiti politici vengano adottati ed finalmente applicati Codici Etici che prevedano l’allontanamento di quei membri di partito che non ne rispettino i principi. "Anche dalla politica – ha anche detto all’ANSA la Dott.ssa Dorotea Piazza - non ho avuto alcun sostegno: anzi in quest'ambito la situazione è stata ancora più dura” (ANSA).

“Non è un’indagine – ha commentato il procuratore aggiunto Dino Petralia nel corso della conferenza stampa della Procura della Repubblica di Palermo – ma un romanzo della corruzione: c’è un connubio tra imprenditoria, politica, operazioni di dossieraggio, pubblica amministrazione. Tutto è partito da un atto coraggioso, leale e straordinario di un funzionario regionale che ha preso il posto del precedente e che, di fronte ad una Procura credibile, si è aperto ad una totale dichiarazione su tutto ciò che accadeva in quel contesto”.

Di seguito i link degli articoli di cronaca richiamati:

https://siciliainformazioni.com/redazione/643191/corruzione-a-ustica-consiglio-comunale-straordinario-per-sostenere-dorotea-piazza

http://livesicilia.it/2017/05/20/la-dirigente-piazza-anni-difficili-nessun-sostegno-dalla-politica_855888/

 
 
Commenti
Puoi aggiungere un tuo commento all'articolo solo dopo aver effettuato l'accesso.
 
 
Nessun commento all'articolo.